Support
Atletica
background

La prima del 2017 è una vittoria.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A.S. Butchers Firenze 61 - Bulldogs Calenzano 53

 ( 14-15 // 16-18 // 15-6 // 16-14 ).

 

Un mese senza partite e lo si è visto tutto.

I Macellai, pur allenandosi bene quel poco che hanno potuto sotto le festività natalizie, al ritorno in campo non hanno brillato.

Calenzano dopo la sonora sconfitta rimediata all'andata resta in partita per i primi 20 minuti senza però mai dare l'impressione di portare a casa il risultato.

I Butchers invece, nella serata del battesimo delle maglie nuove, ritrovano la giusta intensità nel secondo tempo dove a 3 minuti dalla fine toccano il +18. Da quel momento però, la troppa superficialità fa si che i Bulldogs riducano le distanze fino al -8 della sirena finale.

Se di un passo avanti sotto il profilo tecnico si può parlare, lo si deve fare anche per un passo indietro sia nel livello di concentrazione che del rispetto dei ruoli, assolutamente da correggere.

Non è questo infatti l'atteggiamento chiesto dal Coach. 

Per le statistiche, nel disastro delle percentuali al tiro da sotto canestro, da annoverare l'importante rientro di Alessandro Niccoli - miglior marcatore dello scorso campionato - che all'esordio ne cesta subito 22. Con lui, ottima la prova di Bernardo che relegato a numero 4 tira giù preziosi rimbalzi e mette a segno la bomba che da il via all'allungo decisivo.

Dunque, da lunedì prossimo tutti a lavoro perchè se il 2016 si era chiuso con la migliore prestazione dell'anno, la prima del 2017 non è piaciuta affatto.

 

W.L.F.

I Butchers si regalano un Buon Natale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

P.V.M. Fiesole 50 - A.S. Butchers Firenze 79

 ( 12-24 // 12-21 // 11-20 // 15-14 ).

 

Dopo aver conquistato la vetta solitaria del girone alla penultima giornata di andata, a Fiesole i Butchers consolidano il primato e osservano dall'alto lo scontro tra Valdisieve e C.R.A.L. rispettivamente distanti 4 e 2 punti.

Contro la migliore P.V.M. degli ultimi anni, ringiovanita e reduce da 4 vittorie nelle ultime 5 partite, lunedì 12 dicembre u.s. alla Palestra Casini è andata in scena la prestazione più convincente del cammino stagionale dei Macellai e questo nella serata dove un quintetto di lusso - Samu, Pirro, Luke, Luca, Stefano - era out, in infermeria.

In campo senza numeri 5 di ruolo, il coach chiede alla squadra maggiore sacrificio sotto le plance e una risposta convincente alla prova opaca nel recente scontro diretto.

Il quintetto composto da Tango(14), Mela(13), Fei(11), Misericordia(4) e Raffa(12) è tra i più "azzeccati", le mani "calde" accendono una luce che poi resterà intensa per tutti i 40'.

Altra doppia cifra arriva dalla panchina con Lea(12) che regala un'altra prestazione di livello, ma tutti i Macellai a referto hanno fatto scelte giuste senza eccessi e soprattutto senza calare la concentrazione.

Unico aspetto negativo della serata, la 2/3, che ha evidenziato problemi sia nella fase di non possesso che a rimbalzo, ma considerato che era solo un esperimento, neanche provato, non meriterebbe nemmeno di essere menzionato.

Dunque i Macellai si fanno il regalo di Natale, la testa della classifica da imbattuti e chiedono al 2017 di far tornare presto in campo il quintetto seduto in infermeria.

 

W.L.F.

 

Altri 2 punti con Cillo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A.S. Butchers Firenze 77 - Cillo Basket Borgo San Lorenzo 50

 ( 16-20 // 26-8 // 25-13 // 10-9).

 

Alla giornata numero 7 è andato in scena il "testacoda" del girone, con i Macellai al vertice e i Mugellani nelle zone basse della classifica, ma reduci dalla prima vittoria in campionato.

Nonostante il gap che la carta riporta, il campo nel primo periodo racconta un'altra storia. Gli ospiti giunti a Firenze in numero esiguo(8) partono molto bene, i Macellai da parte loro non nè azzeccano una, palle perse, canestro neanche a parlarne e difesa molle producono al minuto 5 il risultato di 2-10.

Il timeout chiamato da coach Petrini, produce i primi buoni effetti e alla sirena il divario appare già rassicurante. La macchina biancoazzurra inizia a macinare e la resistenza del Cillo ha i minuti contati; 22 pari è l'ultimo segnale, poi la difesa più aggressiva, una buona transizione e la migliore gestione della palla riportano il valore campo a rispettare la carta.

La forbice si allarga ogni minuto, tocca il +30 e poi si ferma a +27 sulla sirena dei 40'. A proposito, il numero 27 lo ritroviamo anche in un'altra casella del referto sotto la voce Leandro Visone, artefice di una partita davvero magistrale.

Tolto il primo periodo, è stato buono l'apporto di tutti i Macellai scesi in campo; ottimi Curra(7), Tango(10) e Tongo(4), buoni tutti gli altri.

 

W.L.F.

 

Da soli al comando.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

C.R.A.L. Nuovo Pignone 59 - A.S. Butchers Firenze 60

 ( 6-17 // 23-9 // 13-17 // 17-17 ).

 

Nello scontro diretto per la testa del girone, dopo 7 giornate entrambe imbattute, sono i Butchers ad avere la meglio su un'ottimo C.R.A.L.

Nel prefestivo del 7 dicembre u.s. alla Paolo Valenti si sono giocate più partite all'interno della stessa.

Primo quarto magistrale per gli uomini di coach Petrini tanto per intensità difensiva che per la fluidità offensiva.

Poi, il buio totale e come un pugile all'angolo del ring abbiamo incassato, senza reagire, ci siamo adeguati al passo - lento - tenuto dai padroni di casa, risultato efficientissimo per i loro colori, tanto da ribaltare da -11 a +3 alla sirena di metà tempo.

Troppo brutti i Macellai per essere veri, ma la luce non sembra volersi riaccendere neanche alla ripresa del gioco.

Con Fei subito fuori per infortunio, le percentuali dall'arco dei 6.75 per scardinare la zona ne risentono fin troppo e con i tiri liberi nuovamente in serata no, l'unico appiglio su cui hanno potuto fare forza i Macellai è stato "la squadra".

Sotto 4 a 3' dalla fine in panchina si incitava, in campo cresceva l'intensità difensiva e in attacco si cercava il compagno libero senza perdere la testa e finalmente, l'atteso spiraglio di luce - dato da 4 canestri, quando conta veramente  - a ribaltare la difficile situazione che si era creata; 56-60 a pochi secondi dalla fine.

La partita si chiude con una bomba sulla sirena dei padroni di casa, che servirà solo per un'eventuale differenza canestri, perchè la vittoria e la testa del girone sono dei Butchers con il punteggio che si fissa sul 59-60.

Macellai sopra le righe con Luca(17), rimasto in campo nonostante una bella storta alla caviglia, Tango(12) e Lea(11) in una serata dove il bicchiere mezzo vuoto ha lasciato molto amaro in bocca. Adesso però, dovremo essere bravi a metterlo da una parte per riprendere il lavoro da quello mezzo pieno.

W.L.F.

 

A Sesto vince la "squadra".

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pallacanestro Sestese 42 - A.S. Butchers Firenze 71 

 ( 7-18 // 7-8 // 15-24// 13-21).

 

Due partite in 5 giorni, diverse, ma che i Macellai hanno affrontato cercando lo stesso obiettivo, vincere da "squadra".

Le ultime partite con Valdisieve e Figline sono iniziate con il piede sbagliato e la principale causa è stata attribuita allo scarso riscaldamento prepartita. Lunedì sera il coach ha sottolineato questo difetto e ha chiesto alla squadra di rispettare l'orario di convocazione al campo.

Il risultato si è visto da subito, pronti via e i Macellai sono andati sul 10 a 0 che ha messo immediatamente sul giusto binario il match.

Squadra giovane ma tecnicamente inferiore alle ultime incontrate, la Pallacanestro Sestese ha provato ad alzare il ritmo della partita ma senza raccogliere i frutti sperati; la difesa biancoazzurra inizia a dare segnali di miglioramento anche quando è schierata a zona.

E' dunque buona l'impressione data dalla squadra che quando segue passo passo le indicazioni dettate dal coach, ottiene sempre buoni risultati.

Circolazione di palla più fluida e buone percentuali dall'arco, soprattutto nel terzo e quarto periodo, fanno ben sperare.

Luca(15) torna a farsi sentire sotto canestro e Fei(14) fa il bis dopo l'ottima prestazione con Figline; bene anche Berna(11) e capitan Petch(10) ma stavolta a vincere è la "squadra".

Avanti così!

 

W.L.F.

 

2019  A.S. Butchers Firenze   globbers joomla templates