Support
39^ Maratona di Parigi
background

39^ Maratona di Parigi

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Keep running!

 

Quando a Settembre mi sono iscritto alla "Schneider Electric Marathon de Paris" ero fiduciosissimo di ritornare sotto le 3h 50m: avevo preparato Ravenna in due mesi togliendomi di dosso la ruggine dovuta a 18 mesi di inattività, tutto lasciava supporre di potermi preparare bene per questa seconda maratona oltre confine.

 

Poi problemi a catena: riacutizzazione della borsite, infiammazione al ginocchio, influenza, problemi alla schiena... sembrava non dover finire mai. 2 settimane prima della gara avevo interrotto l'allenamento di 24km per il dolore alla schiena, la mattina dopo non riuscivo nemmeno a camminare. Risolto in modo quasi miracoloso con massaggi shiatzu, ecco un fastidioso raffreddore a 7 giorni dalla gara.

Domenica, entrando nel mio settore di partenza ero fiducioso, ma consapevole di non essere mai andato oltre i 30 km nei mesi precedenti, e di aver finito sempre gli allenamenti lunghi molto molto stanco.Per la prima volta non ero sicuro di farcela.

Poi la gara.

Svelto alla partenza, dopo 2 km ho subito preso il mio ritmo naturale di 5.30. Il percorso si snodava attraverso uno scenario spettacolare come non mi sarei mai immaginato, fra ali di folla di tutte le nazioni a sostenere i runners.

Fino a metà gara sono riuscito a tenere il mio passo, dal km 25 in poi i continui saliscendi e la stanchezza mi hanno fatto abbassare il ritmo. Ma a quel punto sono subentrati il panorama, che costeggiando la Senna è diventato mozzafiato, e la folla incredibilmente numerosa a sostenere il nostro sforzo.

I gruppi di musicisti lungo il percorso, i percussionisti, le bandiere, i bambini che ci davano il 5... un'atmosfera davvero speciale! Al 35° km avevo davvero finito le energie, le gambe 2 pezzi di legno.

Al km 38 più che un rifornimento ho fatto un pic-nic. Al 39 da un improvvisato bancherello un signore mi ha dato un bicchierino di vin brulè chiamandomi 'Web'. Per un attimo mi è sembrato di essere in palestra con voi! Poi un altro '5' al gruppettino di ballerine del gay pride... alla fine l'arrivo in Avenue Foch!

Tempo 4h 14' 22'' al passo di 5.59. Meglio non potevo proprio fare.

2018  A.S. Butchers Firenze   globbers joomla templates